Il Mistero di Canneto di Caronia tra UFO e Scienza

Scritto da: Gabriele Lombardo
Fonte: http://uforivelazioni.blogspot.it/2012/02/il-mistero-di-canneto-di-caronia-tra.html

caronia e gli ufo

Mentre i fenomeni straordinari di Canneto di Caronia non cessano; emergono i dettagli degli studi del Cun, con tanto di elenchi completi dei fenomeni, ufficialmente registrati dalle autorità, ed analizzati dalla commissione di controllo speciale, a cui hanno partecipato carabinieri, marina militare, aereonautica militare e scienziati ESA e NSA.

Questi fenomeni, di cui il primo registrato risalirebbe all’11 gennaio 2004; cominciano ad attirare l’attenzione su Caronia di Sicilia. Da allora ad oggi i casi in studio analizzati dalla commissione d’inchiesta, sono ben 309, di questi molti i reperti conservati nelle caserme dei carabinieri di zona, e visibili al pubblico con permessi speciali.
Nelle liste risultano varie zone del paese, e varie sono le abitazioni o luoghi coinvolti appartenenti a persone diverse; bisogna però dire che la zona di Caronia ed i dintorni, a detta dei residenti , coinvolgerebbe addirittura un arco di 80 km intorno al paese; i fenomeni ufologici si verificano da molti anni (molte le foto ed i video), e continuano ancora oggi. Frequenti sono gli avvistamenti di grandi e piccole sfere di fuoco che apparirebbero sopra l’acqua del mare, o che addirittura uscirebbero da sott’acqua, per poi spostarsi verso la costa, dove poi avvengono i fenomeni ormai assodati di combustione spontanea. In un caso specifico addirittura un testimone, avrebbe visto una sfera del diametro di un centinaio di metri alzarsi da una distanza notevole dalla riva in mare aperto; uscendo dall’acqua e dirigendosi verso l’osservatore, per poi costeggiare la riva in direzione Palermo fino a sparire alla vista.
Partiamo dal presupposto che i fenomeni di combustione spontanea, esistono almeno (a livello mondiale), da 150 anni, e si hanno testimonianze di casi che risalirebbero al medioevo; ma nella maggior parte dei casi in questione si parla di combustione spontanea umana, casi mai verificatisi a Caronia, dove sono coinvolti sempre solamente oggetti. Le teorie più convincenti e di recente anche quelle ufficiali, parlano di tecnologia a microonde, capace appunto di creare questo tipo di combustione.
Andiamo adesso all’inchiesta delle forze armate. Questo il testo integrale diramato dalle autorità, ed affisso a mo di manifesti dalla protezione civile, in tutto il paese ed i dintorni in seguito alle conclusioni della commissione.
Tecnologie militari evolute anche di origine non terrestre, potrebbero esporre in futuro intere popolazioni a conseguenze indesiderate. Gli incidenti di Canneto di Caronia, potrebbero essere stati tentativi di ingaggio militari tra forze non convenzionali, oppure un test non aggressivo mirato allo studio dei comportamenti e delle azioni, in un indeterminato campione territoriale scarsamente antropizzato”.
La chiarezza del documento e la sua provenienza, credo che di per se siano una prova eclatante e davvero incontrovertibile, che a Canneto succede qualcosa di davvero poco convenzionale, e che scienziati e militari concordano sul fatto che si tratti di tecnologie sofisticate ed avanzate, di probabile provenienza extraterrestre; ma la cosa più importante che si legge, è che potrebbe riaccadere, ed anche in modo più evidente o in zone più estese, coinvolgendo più popolazione, e che potrebbero esserci stati scontri tra forze aliene e terrestri in loco.
2009_10_15_11_59_40
Cosa sta succedendo nella zona di Caronia di Sicilia? Abbiamo la maggiore concentrazione di avvistamenti Ufo d’Italia, più fenomeni paranormali (palesemente di origine artificiale) di tutto il resto d’Italia messo insieme, una commissione d’inchiesta di tutto rispetto, un comunicato della protezione civile, uno stato di calamità permanente; a questo aggiungiamo le voci di corridoio, che voglio una base extraterrestre sottomarina a 100 km nord sotto il fondale marino (in direzione delle isole Eolie), il coinvolgimento del progetto HAARP americano e l’uso di tecnologie sperimentate all’origine da Nikola Tesla, ed adoperate e sviluppate dal Darpa L’agenzia per la creazione di nuovi sistemi d’arma americana.
Negli ultimi mesi, tutta la zona dei Nebrodi sta praticamente franando, gli smottamenti non hanno origine sismica ne vulcanica; cosa sta provocando tutte queste frane? Ci potrebbe essere un nesso tra gli smottamenti o frane improvvise, l’aprirsi di crepe o addirittura come in un caso l’implosione della cima di una montagna come un castello di carta, ed i fenomeni di autocombustione di Caronia? A mio avviso si, le frane coinvolgono anche la zona di Caronia, abbiamo video presenti su youtube, che ci fanno vedere cosa realmente succede in loco e dintorni.
Potrebbe trattarsi anche in questo caso di esperimenti? Magari di quegli esperimenti che avrebbero potuto coinvolgere in futuro intere popolazioni ecc. di cui parla il comunicato diramata a Caronia dalle forze dell’ordine? Io credo proprio di si.
Quali sono le cause? Secondo me le cause possibili sono due: onde elettromagnetiche o soprattutto microonde ad alta frequenza; queste potrebbero liquefare le montagne al suo interno facendole praticamente implodere, o arricciarle in superficie causando frane e smottamenti. In oltre è perfettamente concordante con la tesi dell’uso di queste tecnologie, che sullo stesso territorio hanno provocano le autocombustioni; ed anche verosimile che queste armi siano usate o testate in loco per via di specifiche caratteristiche territoriali quali non saprei proprio dirlo, ma la Sicilia è ormai territorio di sperimentazione da molti punti di vista. Non è altrimenti possibile spiegare, il tutto senza cause sismiche e vulcaniche, e sostenendo che si tratti soltanto di un eccessiva stagione piovosa e di normali fenomeni naturali.
Per concludere: qualcosa di importante sta succedendo nel Messinese, e coinvolge da anni a fasi alterne e spesso con calamità differenti, la zona di Canneto di Caronia e i dintorni; il tutto correlato da elicotteri inseguiti o seguiti da ufo, ufo di forme varie apparsi ovunque o che emergono dall’acqua, fenomeni di autocombustione, liquefazione dei metalli, crolli improvvisi delle case, aumento della temperatura inspiegabile al suolo, frane e smottamenti senza logica di intere montagne, e tanto altro ancora. Che altro ci serve per trarre le nostre conclusioni? Avete davvero bisogno di ulteriori conferme? Aprite gli occhi perché non tutto ciò che vediamo è reale e non tutto ciò che sembra irreale lo è realmente, ricordo a tutti che la realtà può essere manipolata in molti modi, sta a noi discernere la verità o cercare di comprenderla.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.