La dieta a colori aumenta la fertilità

Scritto da : Andrea Piccoli
Fonte: http://www.italiasalute.it/copertina.asp?Articolo_ID=12180

Diete_12180CPer migliorare la qualità del proprio liquido seminale e alimentarsi comunque in maniera ottimale prendete in considerazione la dieta a colori. A suggerire l’adozione di un regime alimentare ricco di carotenoidi è uno studio dell’Harvard School of Public Health di Boston firmato da Piotr Zareba.
La ricerca, pubblicata su Fertility and Sterility, punta molto su alimenti dai colori intensi come pomodori, zucche, agrumi, carote, cocomeri, ananas, salmone e alcuni tipi di crostacei.
Il dott. Zareba spiega: “le ricerche passate suggeriscono che lo stress ossidativo gioca un ruolo nell’infertilità maschile, correlando alti livelli di radicali liberi nel plasma seminale con una bassa motilità e concentrazione degli spermatozoi. Poco si sa tuttavia su come l’assunzione di differenti antiossidanti da diverse fonti alimentari influenzi la produzione e la funzione degli spermatozoi”.
L’obiettivo dello studio era proprio quello di stabilire l’effetto delle vitamine dei gruppi A, C ed E sulla qualità dello sperma maschile. I ricercatori, finanziati dal National Institutes of Health e dall’Unione Europea, hanno reclutato 389 giovani universitari dello stato di New York, chiedendo loro di compilare un questionario dettagliato sul tipo di alimentazione adottato e sull’apporto calorico totale di cui disponevano giornalmente.
Solo 189 lo hanno completato, con un’età media di 19 anni. Ogni ragazzo ha poi fornito un campione di seme, analizzato nel giro di mezz’ora. È stato misurato il volume dello sperma e la conta degli spermatozoi, oltre alla loro concentrazione, motilità e morfologia.
“Un’aumentata motilità è direttamente correlata a un maggiore contenuto di beta-carotene nella dieta, mentre l’assunzione di licopene, un altro carotenoide, migliora la morfologia degli spermatozoi”, commenta Zareba, il quale suggerisce peraltro un legame meno significativo fra vitamina C e concentrazione degli spermatozoi.
“Certo è che una dieta ricca di pesce, frutta e verdura non ha mai fatto del male a nessuno”, conclude saggiamente il ricercatore. Oltre a mangiare bene, inoltre, il ricercatore suggerisce anche di smettere di fumare, bere in maniera moderata e mantenere il peso ideale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.