Pavimento in legno 100 percento vegetale: perché sceglierlo

Scritto da: Pietro De Vecchi
Fonte: http://www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=615

resize_ok.aspxLegno vegetale e senza resine sintetiche. Perché sceglierlo? I pavimenti trattati con vernici sintetiche non sono traspiranti, creano una pellicola che non lascia respirare il legno, hanno dei componenti chimici irritanti e pericolosi, non sempre segnalati sulle etichette, come solventi, metalli pesanti e derivati del petrolio. Oltre a questo un pavimento trattato con resine sintetiche é finto, plastico, freddo al tatto e non ripristinabile, salvo levigatura totale e riverniciatura.

Un pavimento può essere trattato anche ad olio naturale ma quelli attualmente in commercio contengono terpeni, essiccativi chimici e derivati del petrolio che sono irritanti, creano autocombustione, sono poco pratici perché assorbono senza alcun rimedio le macchie e necessitano comunque di continua manutenzione.

Una FINITURA VEGETALE al contrario, forma un film sottilissimo che lascia respirare il legno pur proteggendolo dall’attacco di qualsiasi tipo di sostanza e/o insetto, e gli oli essenziali in essa contenuti gli conferiscono proprietà antibatteriche e antistatiche.

Le sostanze vegetali che caratterizzano questa finitura erano impiegate sin da tempi antichi per curare le ferite e sono tutt’ora utilizzate nell’industria alimentare, cosmetica e farmaceutica. Sono atossiche, protettive, traspiranti, igienizzanti, non alterano la colorazione delle fibre, e rendono il legno repellente ai liquidi. L’assenza totale di sostanze chimiche e tra queste di acceleranti per l’essicazione sono garanzia della totale salubrità e non tossicità del nostro prodotto, specialmente in caso della sempre più diffusa pavimentazione radiante (totalmente esente da VOC).
Un’altra delle sue principali caratteristiche é la sua continua ripristinabilità, anche quando il danno sembra irrimediabile. Al tatto il pavimento risulta essere caldo e vellutato e non necessita di manutenzioni.

Inoltre, le resine vegetali sono sempre riproducibili dall’albero, perciò sono materie prime rinnovabili e non destinate ad esaurimento. Il processo produttivo per questo tipo di finitura richiede molto meno energia rispetto ai processi utilizzati per le vernici tradizionali.

Con il nostro pavimento l’ambiente domestico risulta salubre e profuma di natura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.