GIS – Italia

Fonte:http://www.teclab.lu.usi.ch/medina/courses/cb08/group4/pages/poc.php?ID_AxisName=4&ID_POC=4&ID_Lang=1

or24xibiuvoj5

 

 

 

 

 

 

 

 

Il successo in Somalia dei reparti GSG-9 fece mutare la volonta’ politica italiana e vennero creati 4 reparti speciali per ogni forza armata; fu cosi che nacque il GIS. Era il 1978 e il GIS e’ incorporato nell’Arma dei Carabinieri. Per l’ addestramento dei primi operatori, si usufrui’ dell’esperienza del Gruppo Operativo Incursori del COM.SUB.IN., dello Special Air Service britannico e del GSG-9 dell’allora Germania Federale. Gli operativi del prestigioso reparto provengono direttamente dall’altrettanto efficiente 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti “Tuscania” .Dal 2000, il reparto si e’ progressivamente focalizzato sulle missioni fuori area, lasciando le emergenze minori sul piano nazionale al N.O.C.S. della Polizia di Stato. A partire dal 2004, il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, ha promosso il Gruppo d’ Intervento Speciale, da unita’ antiterrorismo a vera e propria forza speciale, enfatizzando maggiormente la preparazione per i dispiegamenti all’estero. Il Ministero della Difesa impiega inoltre i GIS per la liberazione di ostaggi da aerei, navi, treni, autobus ed edifici, li chiama anche per proteggere obiettivi sensibili da attacchi terroristici o criminali e per garantire la sorveglianza e la sicurezza in occasione di eventi ad alto rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.