Condividere il cibo è un atto d’amore

Fonte: http://www.terraemadre.com/2015/07/01/combattere-lo-spreco-alimentare-grazie-a-i-food-share/

01_Condividere-il-cibo-Atto-Amore

Combattere lo spreco alimentare è diventata una priorità. Infatti, più di 8 miliardi di euro di cibo all’anno vengono gettati nella spazzatura. Questo è quanto emerge dal Rapporto 2014 Waste Watcher – Knowledge for Expo presentato ad Expo 2015 in questi giorni.

“Non sprecare” è l’appello che il 63% degli italiani rivolge al proprio Paese, l’auspicio per un’Italia futura più parsimoniosa soprattutto in campo alimentare. Un’Italia che oggi si presenta tendenzialmente attenta agli sprechi e che è migliorata rispetto al 2013, sa leggere le etichette e controlla se il cibo scaduto è ancora buono prima di gettarlo (lo fa l’81% degli italiani).

Cosa fare? Come avevo detto qui, per esempio, utilizzare una app per offrire il cibo in eccesso. Oppure ancora c’è Last Minute Market, una società spin-off dell’Università di Bologna che nasce nel 1998 come attività di ricerca. Dal 2003 diventa realtà imprenditoriale ed opera su tutto il territorio nazionale sviluppando progetti territoriali volti al recupero dei beni invenduti (o non commercializzabili) a favore di enti caritativi.

Per tutti però, c’è I Food Share, una piattaforma on line che permette la condivisione del cibo in eccedenza per la lotta allo spreco alimentare.

Chiunque può donare prodotti agroalimentari e metterli in condivisione per evitarne semplicemente lo spreco.

I Food Share permette la condivisione di piccoli e grossi quantitativi di prodotti alimentari, possono aderire cittadini, grande distribuzione, piccoli esercenti, panificatori e aziende agricole.
Per poter donare o beneficiare delle ceste messe a disposizione nel sistema I Food Share è necessario registrarsi dall’apposita area.
Il sistema tramite registrazione permette a donatori e beneficiari di mettersi in contatto tramite sistema di messaggistica interna e concordare le modalità di consegna/ritiro.

Accedendo dalla propria area riservata, è possibile inserire varie ceste alimenatri che saranno automaticamente pubblicate dal sistema e richiedibili da qualsiasi utente/cittadino privato o organizzazione, parrocchia o enti di ogni genere.
Non appena l’utente carica un prodotto, il sistema lo pubblicherà automaticamente con la città di riferimento in cui il prodotto è disponibile e con l’indicazione della data di scadenza inserita.
Se un prodotto viene richiesto non è più richiedibile e visibile.

Per richiedere le ceste inserite nel sistema è necessario registrarsi e avviare una ricerca per città, per controllare se vi è disponibilità di ceste alimentari nel proprio territorio.
Basterà di conseguenza richiedere la cesta tramite il sistema di messaggistica interna e concordare con il donatore le modalità di consegna/ritiro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.