Bruce Lee, l’eroe immortale

Scritto da: Alessandra Modica
Fonte: http://www.iljournal.it/2013/bruce-lee-leroe-immortale/491349

26

Era il 20 luglio 1973 quando si spegneva prematuramente, all’età di 32 anni, Bruce Lee, una delle star del cinema delle arti marziali, diventato icona del genere.

Alla commemorazione a Hong Kong hanno partecipato decine di fan, la sorella Phoebe e alcune personalità del mondo dello spettacolo.

Inoltre, nella città, è stato inaugurato ‘The Bruce Lee Way’, un percorso che segna tutte le tappe fondamentali della vita dell’attore, che cominciò la sua carriera da giovanissimo, comparendo da bambino in circa 20 film. “Bruce Lee è la combinazione di bel viso, corpo forte, una straordinaria abilità di combattimento e un’immagine eroica- ha affermato Wong Yiu-Keung, presidente del Bruce Lee Club- Quand’ero bambino volevo essere come lui. La sua vita mi ha ispirato molto”.

Nato a San Francisco il 27 novembre 1940 e cresciuto a Hong Kong, Bruce Lee tornò negli Usa all’età di 18 anni, per insegnare arti marziali, convertendosi in un indiscusso eroe del cinema e non solo.

I suoi scontri, i suoi combattimenti ancora oggi hanno un ché di magico: il suo corpo si muove come in una danza mentre combatte a Bamgkok, Shangai, Roma. Ovunque ci fosse una sorta di Chinatown era possibile ambientare una pellicola che lo vedeva come protagonista.

Sempre a fianco dei buoni, contro ogni razzismo, quello che ha fatto di Bruce Lee un vero e proprio modello era il suo allenamento, quotidiano, quasi ossessivo e maniacale che nessun altro ha mai avuto. Nei suoi film non recitava: interpretava sé stesso, fino a quel tragico giorno in cui i postumi di un edema cerebrale non lo portarono alla morte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.