Il presidente del Sudan afferma: CIA e Mossad sono dietro l’Isis e Boko Haram

Fonte: http://scienzamarcia.blogspot.it/2015/02/il-presidente-del-sudan-afferma-cia-e.html

Il quotidiano The independent, in un suo articolo del 17 febbraio 2015, ci informa che “Il Presidente del Sudan afferma che CIA e Mossad sono dietro l’Isis e Boko Haram”:
L’affermazione è stata fatta durante una intervista con Euronew.
Il presidente Sudanese Omar Al-Bashir ha testualmente affermato (riferendosi al video che mostrerebbe la decapitazione di 21 cristiani copti in Libia): “Ho detto che la CIA ed il Mossad sono dietro queste organizzazioni; non c’è nessun musulmano al mondo che farebbe certe azioni”.
Boko Haram – ci informa The indipendent – ha rapito 300 ragazze da una scuola in Nigeria ed ha recentemente rivendicato un massacro nella città nigeriana di Baga, affermando che le uccisioni erano solo la punta dell’iceberg. Al-Bashir ha messo in guardia dall’adozione di misure violente per combattere questi miliziani, in quanto secondo lui ciò potrebbe portare ad una risposta ancora più violentemente estremista.
Al-Bashir dice che la politica sudanese è quella di smontare l’estremismo con il dialogo: “dopo che arrestiamo questi giovani portiamo un gruppo di giovani ricercatori che instaurano una discussione con loro sui loro ideali, e riusciamo ad allontanare molti di loro dalle idee radicali.
The indipendent segnala anche altre personalità politiche che di recente hanno fatto simili affermazioni. Poco prima delle dichiarazioni di Al-Bashir, anche il leader degli Hezbollah del Libano aveva affermato infatti che CIA e Mossad (i servizi segreti di Stati Uniti ed Israele) sono dietro il gruppo estremista.
A gennaio era stata la volta di Melih Gokcek, sindaco della città turca di Ankara, che aveva accusato il Mossad di essere coinvolto nella strage di Charlie Hebdo, che sarebbe stata portata a termine per scatenare l’ostilità contro l’Islam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.