La situazione nelle Filippine

Fonte: http://www.iljournal.it/2013/la-situazione-nelle-filippine/527219

Tacloban-aeroportoDopo la devastazione di Hayan le Filipine cercano di ricostruire. Gli aiuti arrivano ma ci sono problemi anche per questo.

Oggi il governo delle Filippine ha diramato il bollettino ufficiale delle vittime causate dal passaggio del tifone Hayan. Si parla di 1883 morti annunciati, di 2623 feriti e di 83 persone disperse.
Il bollettino dice anche però che i soccorsi sono ancora molto lontani dal raggiungere alcune delle zone più isolate dell’arcipelago quindi è chiaramente un bilancio provvisorio. Intanto la macchina degli aiuti umanitari di tutto il mondo si è messa in moto come abbiamo raccontato ieri.

In merito alla distribuzione degli aiuti bisogna registrare l’assalto alla zona di atterraggio della città di Tacloban, quella più danneggiata dal tifone, dove la gente esausta ha cercato di svuotare gli aerei senza attendere l’organizzazione di scarico degli aiuti. Ci sarebbero otto morti per una rissa scoppiata per assicurarsi alcuni sacchi di riso. E molta gente non sa come ricevere gli aiuti che sono stati destinati ai sopravvissuti.

Come se non bastasse, il convoglio di camion con i corpi delle vittime già recuperate, diretto al sito dove è stata predisposta una fossa comune per la sepoltura, è stato costretto a interrompere l’operazione a causa di colpi di arma da fuoco. Lo ha riferito il sindaco di Tacloban, tra le città più colpite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.